Carissimi studenti e studentesse,

è terminato l’anno scolastico e per me è venuto il momento di salutarvi definitivamente, perché si chiude la mia carriera scolastica, la mia professione di insegnante.

Ho iniziato tanti anni fa: anni ricchi di esperienze interessanti e piene di incontri con voi e con tutto il personale della scuola, del resto quella dell’insegnante è tra le più belle professioni al mondo. Per me sono stati anni importanti ed indimenticabili, nei quali ho cercato di trasmettervi tutto quello che so fare, sotto l’aspetto professionale ma soprattutto sotto l’aspetto umano, almeno credo.

Voi mi avete dato il bello della vostra età, della vostra intelligenza e della vostra imprevedibilità.

Sicuramente in futuro capiterà di incontrarci: mi auguro di ritrovarvi disponibili, sensibili ed aperti alle esperienze che il mondo e la vita vi proporranno.

Studiate per voi. Pensare costa fatica, scegliere costa fatica: faticare è dunque, nell’era tecnologica, la “condanna” che tocca a voi ed a noi tutti. Chi non fatica è perduto.

Considerate un buon progetto, un obiettivo, quello di realizzare sogni e desideri: con buona volontà e fortuna ci si riesce.

Un caloroso saluto ed un grande abbraccio

Adriano Bollini